C'era una volta la Merica, Immigrati piemontesi in Argentina

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Parlare degli immigrati piemontesi in Argentina significa rivisitare una pagina di storia non scritta della nostra regione, della nostra provincia. Significa tornare indietro di 80-100 anni e rivivere la miseria delle campagne, la battaglia quotidiana per la sopravvivenza, le famiglie numerose, il duro lavoro dei mezzadri nelle grandi cascine padronali della pianura, la fatica sui fazzoletti di vigna delle Langhe.

La storia dell'emigrazione in Argentina è quella di gente per lo più disperata, che inseguiva oltremare il miraggio della fortuna, che voleva tentare la sorte. Da questa storia è nato un pezzo di Piemonte in terra straniera, con tanta nostalgia e tante tradizioni legate al ricordo di una terra lontana, com'era e come non è più.

Richiamare alla nostra attenzione questi ricordi è non solo attuale, ma rende giustizia a una vicenda storica che è già diventata leggenda.

Posizione

12051 Alba CN, Italia

Informazioni aggiuntive

  • Sottotitolo: Immigrati piemontesi in Argentina
  • Autore principale: Cerutti M. J. - Cordero M. - Favero L. - Gera B.
  • Luogo di pubblicazione: Cuneo
  • Editore: L'arciere
  • Data di pubblicazione: Anno 1990
  • Elementi significativi: Monografia
  • Note: Catalogo mostra
  • Tipo di documento: Libro

Archivio Partecipato

Ricerca nell'archivio

Filtra per Tag

Cerca in Opac SBN

Guida all' Archivio

tasto-GUIDA