Il BORGO DEI NARRATORI si è dato appuntamento nella sua casa madre: il Polo del '900 ha accolto le maestre delle scuole del territorio, le famiglie, gli studenti, i commercianti, le cooperative sociali, le associazioni culturali, i volontari e molti abitanti.

11 FEBBRAIO 2017 ORE 20.30 

Al Polo del 900 di via del Carmine 14 a Torino  ritorna “Chi è di scena” , progetto di teatro di comunità, che comprende i diversi aspetti delle  arti performative (musica, danze)  elaborato dalla Rete Italiana di Cultura Popolare all’interno del bando  OPEN sostenuto da Compagnia di San Paolo.

Tullio De Mauro non è più tra noi, ma con l'umiltà e la lungimiranza che hanno solo i Maestri inconsapevoli ci ha affidato il più importante testamento, il suo lavoro di ricerca e di raccolta di oltre sessant'anni.

 

Così come i grandi intellettuali del passato, anch'egli ha studiato la lingua del popolo per raccontare al popolo un paese in profondo mutamento, cercando legami, vicinanza, libri da calare nella realtà e realtà in dialogo con i libri.

La Rete Italiana di Cultura Popolare ha beneficiato della sua donazione e della sua presenza in quanto Presidente onorario. Adesso la responsabilità di questo passaggio di Testimone sarà più difficile da continuare, ma sappiamo che Tullio aveva amici ed estimatori. 

Ci rivolgiamo a voi, enti, scuole, associazioni e singole persone, a chiunque voglia continuare quel progetto di valorizzazione che avevamo iniziato con il professore.

Chiunque voglia unirsi a noi ci scriva su info@reteitalianaculturapopolare.org, risponderemo a tutti a nome del Fondo De Mauro.

Fiaba semiseria sul presepio - condominio

 copertina il sogno di benino

 

È uscita l'ultima pubblicazione della Rete Italiana di Cultura Popolare "Il sogno di Benino" scritto da A. Damasco .
Sarà possibile acquistarlo al Polo del '900, presso la Rete Italiana di Cultura Popolare o presso il Container Concept Store, in via del Carmine 11, dove sono in vendita anche altri testi distribuiti dalla Rete e "L'immaginifica storia di Espèrer", anch'essa  scritta da Antonio Damasco.

 

Fiaba semiseria sul presepio - condominio

 copertina il sogno di benino

Venerdì 6 Gennaio ore 21.00, presso lo Spazio Ferramenta, Via Bellezia 8, ristorante Sibiriaki, chiedere di Fulvio.

13dicembre 2016

10.a Giornata Nazionale della Rete Italiana di Cultura Popolare

#iospacciocultura


La Rete Italiana di Cultura Popolare ha scelto 13 Dicembre come Giornata Nazionale della Cultura Popolare

Una giornata dedicata alla raccolta e al racconto di tutte quelle espressioni di cultura popolare, realizzate a livello nazionale da coloro che lavorano quotidianamente alla promozione e trasmissione delle tradizioni nelle comunità.

Santa Lucia, martire che pur priva di occhi è in grado di illuminare e dar luce, rappresentale azioni della Rete Italiana e di tutti coloro che si adoperano nell’evitare la dispersione di patrimoni, immateriali e non, che rendono ancora l’Italia, un luogo  di cui  innamorarsi.

Prosegue, con l’obiettivo del coinvolgimento e della valorizzazione, la campagna di comunicazione attivata nel 2015  “IO SPACCIO CULTURA”: un’occasione, un gioco, un richiamo, piccole azioni quotidiane.

 

 Maggiori informazioni

tradilogo

Radio Polo


Riparte la  programmazione di  “Radio Polo”, trasmissioni   a cura della web radio della Rete Italiana di Cultura Popolare “Tradiradio” in diretta dal Polo del ‘900 di Torino e dal Borgo dei narratori.

 

 

opsito

- 8 GIORNI A OP

“Festival dell’Oralità Popolare – XI.a edizione”

11, 12 e 13 novembre 2016

 

Il 28 ottobre si è tenuta presso la Pastorale migranti la conferenza stampa di presentazione del programma del Festival internazionale dell’Oralità Popolare, XI.a edizione, alla presenza dei rappresentanti istituzionali della Regione e del Consiglio Regionale del Piemonte, della Città di Torino e dei soggetti aderenti ai progetti della Rete Italiana di Cultura Popolare e attivi nei settori sociali e culturali del territorio. 

Il programma del Festival prevede un fine settimana a Torino, il 12 e 13 novembre, coinvolgente per ogni ordine di età, preceduto da un’introduzione serale performativa con gruppi di musica popolare venerdì 11 presso la stazione di Porta Nuova, e le case di quartiere Bagni di Via Agliè 9, e Cascina Roccafranca, via Rubino 45.