Un secolo d'immigrazione a Torino

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Con le straordinarie immagini degli archivi ANSA e le parole di un grande storico, il racconto dell'immigrazione a Torino. Un viaggio lungo un secolo che inizia a fine Ottocento, quando la città perde il ruolo di capitale e si reinventa centro di produzione industriale, e dalle valli montane e dalle campagne piemontesi arriva il primo dei tanti flussi di persone alla ricerca di lavoro e di una vita migliore. In seguito, nel periodo delle due guerre mondiali, Torino si distingue nella mobilitazione bellica: dalle sue fabbriche usciranno proiettili, mezzi d'assalto, paracaduti e armi, anche grazie allo sforzo degli immigrati e delle donne che prenderanno il posto degli uomini impegnati al fronte. E poi la grande pagina della città-fabbrica, quando Torino sembra voler dire solo FIAT, e migliaia di persone saltano sui treni del sole per indossare le tute blu della fabbrica del Lingotto.

Posizione

Torino TO, Italia

Informazioni aggiuntive

  • Sottotitolo: : storia e storie dall'Ottocento a oggi
  • Autore principale: Gianni Oliva
  • Luogo di pubblicazione: Torino
  • Editore: Edizioni del Capricorno
  • Data di pubblicazione: 2017
  • Lingua/Dialetto: Italiano
  • Consistenza: 155 p. : ill. ; 23 cm
  • Note: Collocazione: P 325.45 OLI
  • Livello bibliografico: Monografia
  • Tipo di documento: Volume
  • Attualmente disponibile in: Biblioteca civica "A. Arduino"

Archivio Partecipato

Ricerca nell'archivio

Filtra per Tag

Cerca in Opac SBN

Guida all' Archivio

tasto-GUIDA