Vocabolario del dialetto di Barni. Autoritratto (linguistico) di un paese

Scritto da 
Vota questo articolo
(18 Voti)
Vocabolario del dialetto di Barni Vocabolario del dialetto di Barni Giulia Caminada

Molteplici sono i vocabolari dialettali fioriti negli ultimi decenni al di qua e al di al dell'arco alpino. Le ricerche in ambito linguistico ed etnografico coordinate dalla Provincia di Como nascono nel 2001 con la collaborazione con l'Istituto di Dialettologia e di Etnografia della Valtellina e Valchiavenna (IDEVV). E' lo stesso Bracchi – al Convegno di Cernobbio del marzo 2002 – a tenere a battesimo l'Istituto Comense per il Dialetto e le Tradizioni (ICDT), sezione di lavoro dell'Ufficio Cultura stesso, e a ricordare come il centro comense di cui si dava ufficialmente l'annuncio di apertura prendesse il nome significativo di Istituto Comense per la dialettologia e le tradizioni popolari. Tra i relatori e gli invitati, alcuni appartengono al Centro di Dialettologia e di Etnografia della Svizzera Italiana, altri all'IDEVV. Fra gli obiettivi un futuro e auspicato Dizionario delle parlate comasche che, accanto all'aspetto linguistico, considerasse anche quello etnografico: non la compilazione di un lemmario che elenchi la voce dialettale affiancata dalla nuda glossa, ma la parola immersa nel proprio amalgama culturale, nel suo insieme vivo che si colloca entro un arco di tempo che conosce crescite e declini, in mezzo a tutte le cose che mutano portate alla deriva dal fiume dei secoli. Da qui al progetto Barni 2004: autoritratto (linguistico) di un paese, il passo è breve.

Del 2003 è l'incontro con Gabriele Iannaccaro e Vittorio dell'Aquila, rispettivamente docente di sociolinguistica dell'Università Statale di Milano-Bicocca e del Centre d'Etudes Linguistiques pour l'Europe (CELE) e ricercatore all'Università di Vasa in Finlandia e del CELE, e la successiva definizione dell'obiettivo: il Dizionario linguistico ed etnografico del paese di Barni. A tale scopo si è costituito un gruppo di ricerca locale che ho coordinato dal maggio 2004. Gli abitanti del paese sono stati coinvolti nella raccolta e nello studio delle espressioni materiali e spirituali della civiltà locale e delle testimonianze culturali quali leggende, usi religiosi, ciclo della vita, ciclo dell'anno. Oltre alle parole, la ricerca – che è durata due anni – è stata attenta a raccogliere classificare anche le espressioni linguistiche della comunità. I proverbi, i paragoni standardizzati, eventuali gerghi o usi gergali, testi nelle varietà locali, etnotesti orali con metodologie legate all'esperienza della scuola Wörter und Sachen (WuS). 

Il Vocabolario del dialetto di Barni (G. Caminada, M. Fioroni, F. Gilardoni), pubblicato nel 2007, ha 373 pagine. Ora, Barni un paese in posa è il naturale proseguimento della ricerca sul campo confluita nel Vocabolario. Dall'autoritratto (linguistico) al ritratto fotografico di una comunità. E alla costruzione fotografica del Museo delle cose perdute.

Posizione

22030 Barni CO, Italia

Archivio Partecipato

Ricerca nell'archivio

Filtra per Tag

Cerca in Opac SBN

Guida all' Archivio

tasto-GUIDA