La mia ignoranza è veramente perfetta

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Breve repertorio delle poesie, dei racconti brevi e delle commedie scritte da Morbello Vergari, le quali esprimono il suo irriverente uso del linguaggio, attraverso il quale avviene una reinterpretazione del mondo intellettuale orale. Nella prima parte della raccolta si trovano i componimenti dedicati agli Etruschi, una civiltà per la quale il poeta aveva maturato un forte interesse durante la sua assidua presenza come lavoratore stagionale presso gli scavi del sito archeologico di Roselle. Il titolo della seconda sezione è “il grande Ludovico”, una sorta di parodia dei primi versi dell’”Orlando Furioso”, la quale è incentrata sulle problematiche relative al mondo rurale. La terza parte è dedicata agli Analfabetici, che non sono gli analfabeti, ma gli umili che riconquistano la parola e la dignità. Il quadro si chiude con un’elegia per la Maremma scomparsa e il congedo del poeta dalla vita.

Posizione

Toscana, Italia

Informazioni aggiuntive

  • Autore principale: Vergari Morello
  • Luogo di pubblicazione: Italia (Roma)
  • Editore: Millelire Stampa Alternativa
  • Data di pubblicazione: 2004
  • Lingua/Dialetto: Italiano

Archivio Partecipato

Ricerca nell'archivio

Filtra per Tag

Cerca in Opac SBN

Guida all' Archivio

tasto-GUIDA