Ande, bali e cante del Veneto

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Raccolta dei materiali relativi ai canti e delle musiche tradizionali dell’area veneta e polesana, sostenuta dalla regione Veneto nel tentativo di operare per la valorizzazione e il mantenimento dei costumi e delle tradizioni popolari che costituiscono l’identità regionale e che sono uno degli aspetti fondamentali sui quali l’amministrazione regionale dedica la sua salvaguardia. Questo patrimonio è stato raccolto grazie all’opera etnografica effettuata da Antonio Cornoldi e assume una posizione importante a livello internazionale, perché l’autore riesce a documentare e interpretare l’elemento musicale in modo dettagliato. Nel testo sono riportati i testi dei canti in dialetto, con relativa traduzione in italiano e la trascrizione musicale. La presentazione dei canti è suddivisa per genere: canti dell’infanzia (formule di gioco e filastrocche per bambini), canzoni degli adulti, orazioni (quotidiane, per le festività sante e per gli scongiuri), i canti di questua, i vilote (canti dei lavoratori), la canzonette a ritmo variabile, le canzoni narrative (che riportano le storie cavalleresche), i canti politici e patriottici, i balli popolari e alcuni canti inediti della provincia del Veneto.

Posizione

Veneto, Italia

Informazioni aggiuntive

  • Autore principale: Cornoldi Antonio
  • Luogo di pubblicazione: Italia (Rovigo)
  • Editore: Minelliana
  • Data di pubblicazione: 2002
  • Lingua/Dialetto: Italiano

Archivio Partecipato

Ricerca nell'archivio

Filtra per Tag

Cerca in Opac SBN

Guida all' Archivio

tasto-GUIDA