Una certa idea di Napoli

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Attraverso la storia, i ricordi personali e i fatti di cronaca l’autore ricostruisce un ritratto della città di Napoli e dei suoi abitanti. L’autore presenta la città di Napoli attraverso la sua storia, un tempo era una meta molto ambita dagli stranieri e nel Settecento la città si pose al terzo posto tra le più influenti capitali europee dopo Parigi e Vienna. Anche nella storia più recente la capitale partenopea ha dato i natali a numerosi artisti di successo, basta pensare a Totò, a Eduardo De Filippo, Croce o Peppino. Ghirelli prova a presentare il capoluogo campano attraverso elementi misteriosi e affascinanti, intrisi del folklore e della tradizione, ad esempio Ghirelli ironizza in questo libro è la filosofia napoletana, che prevede quel rapporto costante e ironico con l’aldilà con il quale i napoletani da sempre convivono. Inoltre un breve accenno sul  dialetto napoletano, contaminato da tredici invasioni straniere e che ha la peculiarità di essere stato importato oltre i confini.

Posizione

Napoli, Italia

Informazioni aggiuntive

  • Autore principale: Antonio Ghirelli
  • Luogo di pubblicazione: Italia (Cles - TN)
  • Editore: Mondadori
  • Data di pubblicazione: 2010
  • Lingua/Dialetto: Italiano

Archivio Partecipato

Ricerca nell'archivio

Filtra per Tag

Cerca in Opac SBN

Guida all' Archivio

tasto-GUIDA