La Sardegna che non vuole essere una colonia

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Copertina Copertina
Nel presente studio Roberto Farnè analizza le trasformazioni socio-economiche che hanno interessato la realtà tradizionale della Sardegna ed evidenzia le capacità di resistenza socio-culturale manifestate dal popolo sardo.
La storia della Sardegna, che è storia di invasioni e dominazioni (da parte di romani, aragonesi, repubbliche marinare, piemontesi), è tuttavia anche la storia della resistenza di un popolo e della capacità di autodeterminazione delle strutture comunitarie di una società di pastori e di contadini. Tale capacità di resistenza culturale, sociale e politica si è dimostrata e si dimostra in particolare nella Barbagia, al centro dell’Isola. Secondo l’autore strutture e consuetudini come le forme educative tradizionali e il banditismo vanno ricomprese come esperienze di unità sociale capaci di reale “resistenza” e ricomposizione politica e non certo schematizzate come semplici fenomeni di arretratezza e asocialità.
 
 
 

Posizione

Sardegna, Italia

Informazioni aggiuntive

  • Autore principale: Roberto Farnè
  • Luogo di pubblicazione: Milano
  • Editore: Jaca book
  • Data di pubblicazione: 1975
  • Lingua/Dialetto: italiano
  • Livello bibliografico: monografia
  • Tipo di documento: testo a stampa

Archivio Partecipato

Ricerca nell'archivio

Filtra per Tag

Cerca in Opac SBN

Guida all' Archivio

tasto-GUIDA