Il destino degli zingari

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Copertina Copertina
Il presente lavoro di Donald Kentrick e Grattan Puxon ricostruisce la persecuzione degli Zingari sotto il regime nazista e ripercorre anche tutta la travagliata storia di questa minoranza priva di territorio, di legislazione e di riconoscimento internazionale.
Il popolo zingaro, originario dell’Asia centrale, si diffonde nell’Occidente europeo durante il medioevo e subisce, a partire dal XV secolo, le leggi di espulsione o repressione di quasi tutti gli stati europei che stavano consolidando la propria unità. Ripercorrendo la storia, gli autori documentano come il nazismo non fece che portare a proporzioni estreme una linea di tendenza già esistente in tutta Europa. 
Lo studio si articola in dieci capitoli: 1. Gli Zingari entrano in Europa, 2. Le radici del pregiudizio, 3. Banditi e repressi, 4. Gli ariani non ariani, 5. Sulla via del genocidio, 6. L’Europa occidentale sotto il nazionalsocialismo, 7. L’Europa orientale sotto il nazionalsocialismo, 8. Campi di concentramento ed esperimenti medici, 9. I postumi, 10. Le prospettive.
 

Posizione

Germania

Informazioni aggiuntive

  • Autore principale: Donald Kenrick, Grattan Puxon
  • Luogo di pubblicazione: Milano
  • Editore: Rizzoli
  • Data di pubblicazione: 1975
  • Lingua/Dialetto: italiano
  • Livello bibliografico: monografia
  • Tipo di documento: testo a stampa

Archivio Partecipato

Ricerca nell'archivio

Filtra per Tag

Cerca in Opac SBN

Guida all' Archivio

tasto-GUIDA