Sciamboli e canti all'altalena

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Questo libro è il frutto di un lavoro di ricerca interdisciplinare, curato dalla musicista e musicologa Patrizia Balestra, nel quale viene ricostruito il contesto sociale e culturale in cui vengono prodotti gli Sciamboli, ossia i canti tipici del Subappennino Dauno. Nel corso di questo lavoro sono stati utilizzati i più moderni strumenti di analisi acustica, di trascrizione e sonogramma. I canti dell’altalena avevano diverse funzioni, costituivano un rito di corteggiamento, durante il quale l'innamorato poteva esprimere apertamente i propri sentimenti, oppure di esorcismo delle problematiche della vita quotidiana.  Vennero definiti "canti all’altalena” proprio per la peculiarità di essere associati all’uso dell’altalena, che veniva montata dai contadini con appositi sostegni al soffitto delle case. I cantori erano disposti spalla contro spalla, uno di essi dava una spinta con il piede all’altalena, facendo assumere al canto una nuova forma musicale.

A corredo del libro vi sono un disco musicale, curato da Patrizia Balestra e prodotto da David Monacchi, nel quale vengono proposti ventinove brani  provenienti dalle registrazioni sul campo in Abruzzo, Basilicata, Molise e Puglia da effettuate Ernesto De Martino, Diego Carpitella, Alberto Mario Cirese e Alan Lomax (1952-1970) e una traccia video nel quale è documentato il canto all’altalena.

Posizione

Subappennino Dauno, Italia

Informazioni aggiuntive

  • Autore principale: Balestra Patrizia (a cura di)
  • Luogo di pubblicazione: Italia (Roma)
  • Editore: Squilibri
  • Data di pubblicazione: 2005
  • Lingua/Dialetto: Italiano
  • Note: Cd in allegato, contenente una traccia video

Archivio Partecipato

Ricerca nell'archivio

Filtra per Tag

Cerca in Opac SBN

Guida all' Archivio

tasto-GUIDA